All for Joomla All for Webmasters

Malva contro tosse e mal di gola, benefici e proprietà

Malva contro tosse e mal di gola, benefici e proprietà

​Se il vostro problema sono i mali di stagione la malva potrebbe fare al caso vostro. L'abbassamento della temperatura, infatti spesso porta con se tosse e mal di gola, e la malva grazie alle sue proprietà può rivelarsi un ottimo alleato dal momento che scioglie il catarro e allevia l'infiammazione delle prime vie aeree.

​In tal caso va consumata sotto forma di infuso. La Malva silvestris appartenente alla famiglia delle Malvaceae, si utilizza dunque come rimedio erboristico, ma è valida anche in cucina per preparare minestre, risotti, frittelle, insalate. Cresce spontaneamente, se ne possono raccogliere foglioline e frutti tra giugno e agosto, coltivarla in vaso o comprarla già essiccata in erboristeria. Le sue proprietà erano note già ai Greci ed ai Romani e il suo nome deriva proprio dal verbo latino mollire che vuol dire ammorbidire. 

La malva del resto è nota innanzi tutto proprio per l'effetto emolliente e calmante che esercita su pelle e mucose. Ha inoltre anche proprietà lassative grazie alla presenza di mucillagini che agiscono sull'intestino, contrastando così la stitichezza. Per migliorare il transito intestinale bere 2 o 3 tazze di tisana al giorno per circa 15 giorni. 

La malva essendo un antinfiammatorio naturale agisce anche contro le infiammazioni del tubo gastroenterico, meglio note come coliti, contrasta anche gastriti e reflusso gastroesofageo; contro le infiammazioni delle vie urinarie e le vaginiti

Ricetta per alleviare la cistite: mescolatela a foglie di salvia ed uva ursina, lasciatene in infusione due cucchiaini in acqua bollente per dieci minuti, filtrate e bevete. 

Si usa anche per fare sciacqui per le gengive infiammate, per le afte della bocca, per rinfrescare e decongestionare gli occhi, sotto forma di impacco, per lenire le infiammazione causate da una puntura d'insetto, in questo caso bisogna sfregarne sulla pelle delle foglie fresche. 

Ha poi potere cicatrizzante e può favorire la guarigione di ferite. Una tisana alla malva è anche un buon rimedio per allontanare ansia e stress e assicurarsi una notte tranquilla e un dolce riposo. 

Malva controindicazioni

Non ha particolari controindicazioni tanto da poter essere usata anche in gravidanza e durante l'allattamento

Malva ricette 

Infuso alla malva: versate in una tazza 2 cucchiaini di malva essiccata, aggiungete 250 ml d'acqua portata ad ebollizione e fate riposare per 10-15 minuti, bevetene, dopo averla filtrata, una o due tazze al giorno. 

Decotto delle foglie di malva: fate bollire 30 grammi di foglie in 3l d'acqua per una ventina di minuti. Filtrate e bevete.

Tisana di fiori e foglie: versate in 250 ml d'acqua 5 grammi di fiori e foglie essiccati, portate ad ebollizione, lasciate in infusione per un quarto d'ora. Filtrate e bevete. 

Si possono assumere anche Integratori alla malva da acquistare in erboristeria, per assicurare il buon funzionamento dell'intestino e contrastare il gonfiore addominale

Come conservare la malva 

In erboristeria si utilizzano foglie fiori secchi che vanno conservati in un barattolo di vetro sigillato e al buio. Se preferite raccoglierla fresca, togliete i piccioli delle foglie, falla essiccare e conservatela come indicato prima.

Bologna celebra il mito del viaggio con Hugo Pratt...
Come avere unghie sane

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Sabato, 15 Dicembre 2018

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina