All for Joomla All for Webmasters

Glifosato, conseguenze nei ratti fino a tre generazioni

glifosato
Continuano le conferme sulla pericolosità del glifosato, l'erbicida prodotto e commercializzato da Monsanto. Sta volta le accuse arrivano da uno studio condotto dall'Università di Washington State, apparso sulla rivista Scientific Reports.

I ricercatori hanno sottolineato come l'esposizione dei ratti al glifosato causi gravi danni alla loro salute tali da essere riscontrati per tre generazioni.

Sono stati messi in contatto con l'erbicida dei ratti in gravidanza ed esposti ad una dose di glifosato pari a metà del minimo considerato non pericoloso.
La prima generazione non ha evidenziato problemi di salute, ma nella seconda si sono registrati obesità, aborti spontanei ed un aumento di alcune patologie dei testicoli, delle ovaie delle ghiandole mammarie.
I maschi della terza generazione poi, hanno mostrato un aumento del 30% delle patologie prostatiche, mentre il 40% delle femmine ha sviluppato un aumento delle malattie renali. Secondo Michael Skinner, uno dei referenti del progetto, si tratterebbe di "tossicologia generazionale'. Tale fenomeno è già stato verificato per sostanze come fungicidi, pesticidi, componenti delle materie plastiche come il bisfenolo A, il repellente per insetti Deet e l'erbicida atrazina.
Responsabili della nuova incidenza patologica sarebbero dunque dei significativi cambiamenti epigenetici.  

Francia, al via il G7 ambiente 2019
Al via la settima edizione del Festival dei gufi

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Mercoledì, 17 Luglio 2019

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina