All for Joomla All for Webmasters

Cosa fare a Lisbona tra buon cibo e fado

Cosa fare a Lisbona tra buon cibo e fado

​Lisbona è una città vivace e in pieno fermento, ricca di ristoranti, boutiques, musei e locali in cui ascoltare il fado. I portoghesi del resto amano uscire, andare nei caffè e consumare fuori i pasti, perciò a Lisbona non mancano dei buoni posti in cui andare a mangiare, accoglienti bistrot e piccole osterie di quartiere nelle quali ritrovarsi magari per il pranzo della domenica o  prestigiosi ristoranti per un evento speciale. 

O Cofre si trova alle pendici d'Alfama, il più antico quartiere di Lisbona, sorge tra il Castello di São Jorge ed il fiume Tago, in una zona ricca di monumenti e locali in cui si suona il fado. Si tratta di un ristorante tipico in cui si servono deliziose grigliate e salsicce, senza dimenticare l'immancabile merluzzo. é il posto perfetto in cui ritrovarsi senza problemi per mangiare piatti locali e per godersi, allo stesso tempo, uno spaccato di vita portoghese. In estate i pasti vengono serviti su du una grande terrazza. Si spende intorno a 15 € a persona

Il mercato di Ribeira è il Food Marcket di Lisbona, lo spazio in cui si trova risale agli anni 30 ed accoglie numerosissimi ristoranti nei quali è possibile prendere dei piatti e sedersi liberamente intorno a lunghe tavolate di legno. è un ambiente simpatico e familiare, decisamente giovane ed un po' internazionale in cui si possono assaggiare diversi piatti sia tipici che stranieri e ce n'è davvero per tutti i portafogli. Il Mercado de Ribeira si trova a Lisbona in Avenida 24 de Julho 50 ed è aperto tutti i giorni dalle 10.00 a mezzanotte (dal lunedì al mercoledì fino alle 2 del mattino). Sorge vicino la stazione di Cais do Sodré (capolinea metro linea verde). 

Una nota a parte meritano i locali di José Avillez considerato, al momento, lo chef portoghese più dotato della sua generazione. Dopo aver rilevato il Bel Canto, celebre trattoria di Lisbona, ma allora un po' antiquata, questo giovane cuoco carismatico ne ha fatto uno dei migliori indirizzi della città, oggi contrassegnato da due 2 macarons Michelin. Avillez non si è accontentato, ma ha aperto anche il Café Lisboa, economicamente più accessibile. La sua ultima creatura è il Bairro do Avillez, diviso in due: ristorante e taverna in cui consumare taglieri di formaggi e salumi e piatti realizzati con particolare attenzione alla scelta delle materie prime. Il prezzo del ristorante è un po' caro, mentre quello delle taverna non è particolarmente economico se si considerano gli standard di Lisbona, ma comunque accessibile tanto da risultare la versione "low-cost" dello chef stellato Avillez. L'atmosfera è calda e avvolgente. Il locale è molto carino con un arredamento moderno e con la charcuteria a vista nella quale è possibile acquistare una selezione, ristretta, ma di qualità, di prodotti della gastronomia lusitana ed annesso vi è uno spazio per le degustazioni. 

Ancora nel quartiere di Affama sorge il Pateo, un simpatico locale praticamente all'aperto in cui mangiare ottimi piatti di pesce e di carne. Il servizio è veloce e gentile, solo l'ambiente è un po' caotico. Si mangiano frutti di mare di qualità, valorizzati dalla creatività dello chef, baccalà e splendide grigliate di pesce e di carne. I prezzi sono molto buoni 

A Lisbona, la vita notturna è particolarmente ricca. Gli amanti della notte si troveranno a loro agio in strada del Bairro Alto e del Chiado grazie ai  numerosi locali in cui ascoltare il fado come il Clube de Fado nel quartiere Alfama che ha la reputazione di programmare degli spettacoli musicali di grande qualità. 

Da O Povo, si ascolta del fado vadio, più accessibile e anche struggente. Gastronomia, arte di vivere, librarie… I buoni indirizzi sono evidentemente numerosi a Lisbona. la città può contare su un solido patrimonio e su di una vivace creatività aperta a nuovi orizzonti. 

La gastronomi portoghese ha delle basi solide: formaggio di capra o di vacca, vino di Porto, di Madere o di Douro, prosciutto di suino nero, salsicce e salami senza dimenticare le olive, la marmellata di mele cotogne, il miele e il merluzzo, re incontrastato della tavola portoghese. Per scoprire le mille ricchezze della cucina lusitana, potreste provare la Manteigaria Silva, in Rua Dom Antão de Almada 1, a due passi dalla Igreja de São Domingos e dalla Praça da Figueira, che seleziona ottimi prodotti provenienti dalle diverse zone del Portogallo, è aperto da più di 126 anni. 


​Come non arrendersi di fronte ai pasteis de nata? Si tratta di straordinari dolcetti, delle tortine di pasta sfoglia che accolgono al loro interno una deliziosa crema leggermente speziata. Si possono trovare un po' ovunque in città sia nelle panetterie che nelle pasticcerie, ma tra tutte vi consigliamo almeno una volta di andare alla pasticceria di Belém che ha ereditato la su ricetta segreta dalle suore del monastero di Jéronimos che hanno inventato queste piccole delizie. Non temete se doveste trovare la fila, anzi è molto probabile, ma si smaltisce davvero in poco tempo, giusto il tempo di pregustare, con l'aquilina in bocca, i vostri dolcetti. 

Anche la Manteigaria propone dei pasteis de nata classici e assolutamente perfetti. Mentre li consumate potreste osservare nella cucina a vista, i pasticceri che li preparano La differenza in fondo è lieve. Bisogna essere lisbonesi per percepirla. Il costo è del caffè e di un pasticcino è di 1,50 €

Cannavacciuolo e il WWF per "O mare mio"
A Parigi i taxi voleranno sulla Senna

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Sabato, 27 Febbraio 2021

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina