All for Joomla All for Webmasters

A Pechino aria più respirabile: polveri sottili in calo del 54%

pechino

Pechino fa passi da gigante in fatto di qualità dell'aria. Mentre la Pianura Padana si sta sempre più trasformando in una camera a gas e non si riesce a porvi rimedio, la capitale cinese registra una notevole diminuzione di polveri sottili.

Il livello di PM 2.5 infatti, negli ultimi tre mesi dello scorso anno è diminuito del 54%. A renderlo noto è Greenpeace. La nota associazione ambientalista nel suo ultimo rapporto sul Paese del Dragone, ha evidenziato come nell'area che comprende Pechino, Tientsin e altre 26 città circostanti il particolato sia diminuito del 33%. 

La situazione non è altrettanto confortante nel resto della Cina dove  concentrazione di PM 2.5 è calata solo del 4,5%. Certo si tratta  del  tasso più basso mai raggiunto dal 2013, ma è ancora poco per parlare di un vero successo. 
"il Piano d'azione nazionale contro l'inquinamento atmosferico ha portato a riduzioni massicce dei livelli di inquinamento e dei relativi rischi per la salute", ha dichiarato Huang Wei, attivista per il clima e l'energia in Asia orientale di Greenpeace, ma perché la qualità dell'aria muti radicalmente ci vorrebbe una drastica inversione di tendenza. "Le politiche a favore del carbone e dell'industria pesante invece, -ha continuato Huang Wei- stanno rallentando i progressi", anche se bisogna tuttavia ammettere che, a livello nazionale, il 2017 è stato il miglior anno per il Paese in fatto di qualità dell'aria.

Bioshopper, cambia il modo di fare la spesa degli ...
Come scegliere il pesce

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Domenica, 26 Settembre 2021

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina