All for Joomla All for Webmasters

Capodanno a Pistoia città d' arte e cultura

Pistoia
Che nel 2017 Pistoia abbia ottenuto il titolo di Capitale della cultura non stupisce affatto, varcata le sue mura infatti, ci si addentra alla scoperta di un vero e proprio gioiello di arte medievale e rinascimentale.

La città sorge ai piedi dell'Appennino ed è custodita da una cinta muraria che racchiude un centro particolarmente suggestivo. Passeggiando per le via di Pistoia, infatti si ha l'impressione di fare un tuffo indietro nel tempo, tanto è ben conservata. Cuore della città è la sua piazza Duomo nella quale, oltre allo splendido edificio sacro si affacciano anche i simboli del potere laico: il Palazzo Comunale e il Palazzo Pretorio. Dall'altra parte della piazza troneggiano invece il Palazzo dei Vescovi e il Battistero. Altrettanto cara ai pistoiesi è Piazza della Sala con la chiesa dello Spirito Santo, la Biblioteca Forteguerriana e diversi Edifici Sacri sconsacrati ed adibiti ad ospitare mostre ed eventi o semplicemente locali.
La Cattedrale di San Zeno, precedentemente dedicata a San Martino, fu costruita nel X secolo, anche se più volte rimaneggiata nel corso dei secoli. Vanta una facciata in stile romanico, impreziosita nel 1505 dal celebre ceramista Andrea della Robbia, che realizzò l'archivolto del portale centrale e la relativa lunetta raffigurante la Madonna col Bambino e Angeli. Sulla facciata troneggiano due statue, una dedicata a San Zeno, e l'altra a San Jacopo, entrambi patroni della città.
Altrettanto interessanti è l'Ospedale del Ceppo un antico nosocomio, fondato nel XIII secolo la cui facciata è ornata da splendide ceramiche invetriate realizzate nel XVI secolo dai Della Robbia. L'ospedale che è stato in funzione fino al 21 luglio 2013, accoglie oggi il Museo della Sanità Pistoiese.
Una visita per Pistoia dovrà prevedere ancora una sosta all'antico monastero benedettino di S.Mercuriale, oggi sede della Pretura, e ad alcuni palazzi nobiliari come il Palazzo Rospigliosi, che ospita il Museo Clemente Rospigliosi e il Museo Diocesano. Ancora degni di nota sono il Palazzo del Balì, la chiesa di S.Giovanni Fuorcivitas, ed il complesso della chiesa di S.Filippo Neri e della Biblioteca Fabroniana. Sul Corso Gramsci spiccano infine il Teatro Manzoni e la Casa-Museo dell'artista Fernando Melani.
L'anno di Pistoia da Capitale Italiana della Cultura 2017 si concluderà la sera di San Silvestro, con diverse iniziative che vedranno protagonisti giovani musicisti a cui la città ha dato i natali. I festeggiamenti avranno inizio a partire dalle 21 quando nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale si terrà il concerto dell'Ensemble Armonie in Villa. Alle 22.15 il museo Marino Marini ospiterà lo spettacolo "Opera in salotto: racconti e dissertazioni sulle opere di repertorio", e contemporaneamente i riflettori saranno puntati anche su piazza del Duomo. Allo scoccare della mezzanotte il sindaco Alessandro Tomasi rivolgerà un saluto e un augurio per il 2018 a tutta la cittadinanza per lasciare poi spazio ad una jam session che farà ballare i pistoiesi ed i turisti radunatisi per salutare il nuovo anno. La festa continuerà il primo gennaio alle 16.30 nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale dove si terrà il concerto di Capodanno "Baroque and Blue Jazz Quartet". 

Il Regno Unito unta sulle rinnovabili
Aosta, un gioiello che splende tra le Alpi

Related Posts

 

Commenti

Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Martedì, 06 Dicembre 2022

Immagine Captcha

Ricevi i nuovi articoli via email

Vai all'inizio della pagina